#parliamocichiaro: Al Sud si può portare una formazione di qualità sul fundraising.

#parliamocichiaro: Al Sud si può portare una formazione di qualità sul fundraising.

Si è tenuto, con successo, a Napoli il 22 febbraio scorso, presso la sede di CNA Napoli in Corso Umberto, il primo corso di fundraising organizzato da Sudfundraising, interamente dedicato al 5×1000.

Il corso ha visto la partecipazione di 17 dirigenti e operatori di 7 organizzazioni:

  • Aps Amici di Peter Pan: impegnati al fianco dei giovani napoletani per contrastare la povertà educativa e avviare percorsi di inserimento lavorativo.
  • Finetica Onlus: che si occupa di favorire l’accesso al credito delle microimprese e delle categorie sociali maggiormente svantaggiate, attraverso la promozione degli strumenti della microfinanza, l’assistenza tecnica, la ricerca, la formazione, la diffusione di buone pratiche.
  • Associazione Progetto Famiglia Onlus: che si occupa di assistenza in vari ambiti della vita familiare, dalla maternità ai bambini, ragazzi e famiglie in difficoltà (gruppi di famiglie solidali e famiglie affidatarie), fino al sostegno nei Paesi in via di Sviluppo.
  • Federcasalinghe Napoli: al fianco delle famiglie, partendo dai loro pilastri portanti le donne, per contrastare le mille difficoltà che possono nascere in seno al nucleo familiare, formare ed informare.
  • Accademia italiana del peperoncino: che si propone di creare, approfondire e diffondere una vera e propria cultura del peperoncino.
  • Associazione Stella Cometa Onlus: nata in Calabria per sostenere progetti in Africa, impegnata soprattutto nel sostegno al diritto allo studio dei bambini africani.
  • AIPD- Associazione Italiana Persone Down, sezione Caserta: che si battono per garantire alle persone down tutti i diritti ed una vita con pari opportunità, seguendo la Costituzione Italiana e la Convenzione ONU sui diritti delle persone con disabilità.

La giornata è stata articolata in due momenti di formazione diversi. Infatti la mattina è stata interamente dedicata alla formazione sui temi del 5×100, dagli aspetti giuridico-fiscali alla strategia più opportuna per promuovere la propria campagna ed incrementarne il successo. Il pomeriggio invece è stato dedicato al laboratorio pratico per iniziare da subito ad approntare la propria campagna e scegliere i canali di comunicazione più adatti, a misura della propria organizzazione. Tre i formatori in aula, a partire da Massimo Coen Cagli promotore e presidente di Sudfundraisng, affiancato da due fundraiser “made in Sud”: Antonio Del Prete e Valeria Romanelli.

Di grande interesse ed apporto di conoscenze la testimonianza di una organizzazione che ottiene già ottimi risultati dalle campagne 5×1000: grazie a Emanuela Capuano di SOS-Sostenitori Ospedali Santobono, che nonostante i tanti impegni dovuti alla presenza di SOS nella Half Marathon Napoli, ci ha comunque dedicato il suo prezioso tempo e fornito ai partecipanti utili consigli ed indicazioni.

L’Associazione Sud fundraising proporrà uilteriori corsi nell’arco del 2019, forte anche di questa prima esperienza che in qualche modo dimostra, a dispetto di tanti luoghi comuni,  che anche nel Sud è possibile far crescere il fundraising a patto di realizzare una offerta di qualità e ad un costo accessibile. E questo è possibile grazie ad una associazione che favorisce la cooperazione tra professionisti, organizzazioni e reti del settore.

Sudfundriasing è presente con attente territoriali in tutte le regioni del meridionali e sono già previsti corsi di formazione in Calabria in collaborazione con i CSV e con organizzazioni locali.

Chi fosse interessato a portare corsi di formazione al livello locale o a collaborare alle attività dell’Associazione può contattarci tramite: www.sudfundraising.it  formazione@sudfundraising.it

Info sull'autore

wp_1833836 administrator

Lascia una risposta